Descrizione progetto

PROGETTAZIONE PARTECIPATA E RETI ECOMUSEALI

Equilibri naturali, II° Corso di Post-Formazione, III° incontro

Corso organizzato dal Centro di Educazione Ambientale del Parco Nazionale Gran Sasso-Laga in collaborazione con Comune di Barisciano, Ufficio Territoriale per la Biodiversità del Corpo Forestale dello Stato, Centro Ricerche Floristiche dell’Appennino, Associazione Genitori si diventa L’Aquila per gli operatori dei centri di educazione ambientale, il personale delle aree protette e delle riserve naturali, le guide ambientali, laureandi o laureati in discipline ambientali e/o pedagogiche che abbiano svolto tirocinio formativo presso centri di educazione ambientale, i ricercatori del settore per migliorare l’offerta qualitativa e quantitativa dei servizi di educazione ambientale rivolti alle scuole e, in generale, ai visitatori delle aree protette, migliorando il profilo qualitativo dei laboratori didattici e delle esperienze in ambiente. Per ogni laboratorio si è svolta una parte teorica che illustra le tecniche e i contenuti didattico-educativi e una parte pratica che propone sperimentazione diretta. La mattinata della domenica è stata dedicata all’attività svolta dai partecipanti al corso con gli ospiti: ragazzi e adulti che fanno parte della rete sociale del Comune di Barisciano e delle zone limitrofe. Alla sessione domenicale del workshop hanno partecipato anche genitori e insegnanti, operatori sociali, psico-pedagogisti, oltre ai ragazzi di ogni età che si sono cimentati in attività atelieristiche basate sulla creatività e sul gioco, guidati dai corsisti e dai relatori stessi.

Il percorso formativo “PROGETTAZIONE PARTECIPATA E RETI ECOMUSEALI “condotto da Lucia Lancerin, architetto del Veneto esperto in progettazione partecipata con applicazioni al paesaggio e all’ambiente, prende avvio da attività ludiche e di cooperazione, fnalizzate alla creazione di gruppi e alla comprensione di alcune dinamiche di interazione tra le persone quando operiamo per far nascere strategie comuni di valorizzazione dell’ambiente. Quindi, dopo na breve presentazione didattica, si è svolta una attività di focus group sui principi della progettazione partecipata e su come far avvicinare la popolazione e i ragazzi ai temi della partecipazione, della costruzione del senso di appartenenza, di responsabilità e di valorizzazione dell’ambiente che ci circonda. In conclusione i gruppi di lavoro si sono cimentati nella costruzione di percorsi di progettazione partecipata per coinvolgere la popolazione e con lei valorizzare, anche da punti di vista molto diversi, beni diffusi presenti nel territorio, anche in una visione di rete ecomuseale.

http://www.gransassolagapark.it/novdettaglio.php?id=16611