Descrizione progetto

PERCORSO PARTECIPATIVO SUL P.A.T.

NEL QUARTIERE 3 EST (Brenta – Venezia, Forcellini-Camin) e NEL QUARTIERE 2 NORD (Arcella-S.Carlo-Pontevigodarzere)

Il percorso partecipativo sul PAT del Comune di Padova che ha riguardato i suoi due quartieri più popolosi, è durato 6 mesi ciascuno. Dopo una prima fase organizzativa, di studio e preparazione dei materiali si è svolto attraverso interviste di gruppo ai portatori di interesse, Focus group, il coinvolgimento di scuole e del Consiglio dei Ragazzi (Q.re 3) con Punti informativi fissi e mobili che hanno permesso l’avvicinamento anche dei cittadini non tecnici, spesso intimoriti da temi di natura urbanistico-paessagistico, ritenendoli troppo tecnici o distanti alle proprie esigenze. Lo staff ha avuto un ruolo di mediatore tecnico-urbanistico utilizzando linguaggio semplici e comprensibili e visualizzando temi e proposte di intervento su mappe tematiche che sono poi state presentate e approvate dal Consiglio di Quartiere e quindi trasmesse all’ufficio di Piano

Per Associazione Experimenta (staff coordinato da Elena De Toni con Lucia Lancerin, Gustavo De Filippo, Alberto Grossele, Patrizia Melis, Alessandro Saretta)

Sintesi dal bando di concorso “IL Comune di Padova, in base all’Ordinamento degli Enti Locali ( D.Lgs. 18.08.2000, n.267) e al proprio Statuto in base al quale ogni Quartiere rappresenta le esigenze della rispettiva popolazione e promuove la partecipazione dei cittadini alla vita politica, sociale e amministrativa della comunità e al governo della Città ed è organo che rappresenta le esigenze della popolazione della circoscrizione e che promuove, uniformandosi al principio della sussidiarietà, la più ampia partecipazione democratica dei cittadini alla vita politico-amministrativa della comunità, esercitando funzioni e compiti specificatamente delegati alla sua competenza, ai sensi della Legge Regionale urbanistica n.11/2004, per la redazione del Piano di Assetto del Territorio -P.A.T.-, strumento di pianificazione strategica per fissare le linee di sviluppo della Città e per dare indicazioni di indirizzo di tipo strutturale, in attuazione di quanto sopra la 1^ Commissione Comunale per le Politiche della qualità della vita e della partecipazione, ha proposto le seguenti linee guida – atti di indirizzo non vincolanti, per conseguire un rapporto collaborativo tra Quartieri e Comune, al fine di:

- informare i cittadini dell’avvio del P.A.T. e coinvolgere le realtà locali nel suo processo di formazione;
- sperimentare modalità di attivazione di processi partecipati;
- raccogliere l’eventuale disponibilità di associazioni o di singoli esperti presenti nel quartiere, nel collaborare nel su citato processo di partecipazione, secondo l’applicazione del principio della sussidiarietà;
- individuare e descrivere luoghi, aree o le funzioni identitarie della comunità locale;
- indicare possibili contenuti del PAT, soprattutto in relazione al sistema ambientale, al sistema infrastrutturale, al sistema insediativo e ai servizi locali.”

Allegati progetto PDF:

brochureQ3_b

brochureQ3_a

 

http://www.laboratoriocitta.it/avada_portfolio/eperimenta-pat-padova/